Tiziana Calì

Ha studiato presso la Civica Scuola di Musica “A. Rebora” di Ovada sotto la guida del Prof. Renzo Gnemmi e si è diplomata in Flauto Traverso nel 1992, presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria. Ha frequentato i corsi di perfezionamento di Francesca Pagnini, Anna Maria Morini ed Elena Cecconi. Vincitrice del Concorso Nazionale Città di Genova nel 1993, ha svolto intensa attività concertistica in diverse formazioni cameristiche. Nel 2010 si laurea brillantemente presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria in Didattica strumentale applicata agli strumenti a fiato, divenendo successivamente docente di ruolo titolare della cattedra di flauto traverso nelle scuole secondarie di primo grado.

Da sempre attenta alle problematiche dell’apprendimento in età prescolare, si perfeziona nelle metodologie Orff, Kodaly, Dalcroze e Goitre con i maggiori pedagogisti a livello internazionale.

Segue masterclass di alto perfezionamento in Metodologia dell’insegnamento e Didattica del Flauto presso vari Conservatori, approdando ad un suo personale metodo didattico che coniuga tradizione e sperimentazione. In seguito all’esperienza maturata in ambito didattico all’interno di laboratori sperimentali, sviluppa e dirige progetti quali il “Gatto con gli stivali” nell’allestimento di Piumini con musiche di Kimij Zoraeq, “Fiabe al telefono” di Gianni Rodari, Il “pesciolino arcobaleno” di Pfister messo in scena al Salone del Libro di Torino nel 2009 e promosso da “Nati per leggere” e “Nati per la musica”.

Ha all’attivo numerosi concerti cameristici sia in qualità di flautista che di direttrice d’ensemble di flauti e di orchestre scolastiche. Attualmente è docente di flauto traverso presso la Scuola secondaria di primo grado “Pertini”di Ovada (AL) e titolare della cattedra di flauto presso l’Associazione Musicale “A. Casella” dal 1997.