Consiglio Direttivo

Gian Marco Bosio – Presidente

Bosio Gian Marco

Direttore d’orchestra e compositore, è nato a Genova ed ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio “N. Paganini” conseguendo i diplomi di Musica Corale, Direzione di Coro e Composizione sotto la guida di Adelchi Amisano. Successivamente ha frequentato i corsi di perfezionamento di Composizione di Franco Donatoni all’Accademia di Siena e quelli di Direzione d’orchestra di Daniele Paris a Frosinone e di Otmar Suitner alla Hochschule di Vienna. Fondatore di gruppi corali ed orchestrali, ha ottenuto validi risultati con i gruppi di produzione “Luigi Dallapiccola” con i quali ha partecipato alla rassegna dedicata a Goffredo Petrassi, svoltasi in Lucca alla presenza dell’autore, dal quale ha ricevuto calorosi elogi.

Parallelamente ha collaborato con la scuola di perfezionamento vocale del “Teatro alla Scala” dirigendo tra l’altro “Jephte” di G. Carissimi realizzato in forma scenica e spettacoli dedicati al salotto musicale dell’800. Ha diretto nei principali teatri italiani, così come di Spagna, Svezia, Svizzera, Austria; ha effettuato numerose registrazioni RAI. Il suo repertorio spazia dal Barocco alla musica contemporanea, di cui ha curato molteplici prime esecuzioni. E’ stato Presidente del CDRM (Centro Didattico Ricerca Musicale) e ha svolto un attivo ruolo artistico-organizzativo per l’Associazione Compositori Liguri per la quale ha anche composto importanti lavori.

È Direttore dell’Orchestra da camera del Conservatorio “N. Paganini” di Genova, gruppo che predilige l’esplorazione verso la musica contemporanea di cui recentemente ha curato tre prime esecuzioni in un importante concerto a “Casa Paganini” in collaborazione con la G.O.G. di Genova. E’ Direttore Artistico dell’Associazione Coro di Alessandria “Mario Panatero” con la quale ha partecipato ad importanti festival e stagioni musicali collaborando tra l’altro con l’Opera Giocosa di Savona, i Festival “Una Provincia all’Opera” e  “Cantiere Musicale di Santa Croce”, il Teatro Comunale di Alessandria e il Teatro G. Verdi di Salerno. E’ Presidente e co-fondatore dell’Associazione Musicale “Alfredo Casella” di Novi Ligure e docente presso il Conservatorio “N. Paganini” di Genova. E’ consigliere della Fondazione Marenco alla quale è stato affidato l’incarico di curare la ristrutturazione dell’omonimo Teatro storico sito nel centro di Novi Ligure.


Luciano Girardengo – Vicepresidente

Luciano Girardengo

Nato a Novi Ligure, ha conseguito gli studi in Violoncello presso il Conservatorio “N. Paganini” di Genova con A. Musenich, perfezionandosi in seguito presso l’Accademia Internazionale Superiore di Musica “L. Perosi” di Biella, i seminari internazionali di Macerata e a Venezia con Adriano Vendramelli, inoltre l’Accademia Musicale Umbra a Perugia, i corsi internazionali di Andria, Lugano e Salisburgo con Dankwart Gahl.

Ha tenuto concerti in tutta Europa, Stati Uniti, Canada, India, Medio Oriente, Giappone, Russia.

Ha collaborato con importanti Orchestre Sinfoniche e da Camera: Orchestra Sinfonica della RAI di Torino, Teatro Comunale dell’Opera di Genova, Orchestra di Musica Leggera della RAI di Roma, Orchestra Filarmonica Italiana, Sinfonica dell’Umbria, Simphonia Perusina, Orchestra Stabile di Bergamo, Orchestra “G. Cantelli” di Milano, Orchestra dell’Accademia della Filarmonica della Scala, Orchestra Sinfonica d’Italia, UECO (United Europe Chamber Orchestra), Orkestra Akademik Baskent (Ankara-Turchia), Filarmonia Veneta, Orchestra Filarmonica di Torino, ecc.

Nel 1984 si è classificato I° al Concorso Nazionale per Strumenti ad Arco “Città di Genova”. Collabora anche nel ruolo di primo violoncello per registrazioni discografiche, radiofoniche e televisive (Rai, Reti Mediaset, Al Jazeera).

Nell’ambito della musica per film ha collaborato in sala d’incisione in qualità di strumentista a diverse colonne sonore: tra le altre, Il ritorno del Piccolo Lord (G. Capitani), Gli svitati (Mel Brooks), Ti voglio bene Eugenio (G. Giannini, G. De Sio), Il segreto di Fatima, La freccia azzurra, La uno bianca, A cavallo della tigre, Johan Padan a la descoverta de le Americhe (Dario Fo), Rocco Schiavone (Rai 2), Centovetrine, Sacrificio d’amore, Romanzo siciliano, Benvenuti a tavola, Rimbocchiamoci le maniche, Il bosco, Squadra antimafia (Canale 5) e altre fiction televisive, spot nazionali, ecc.

Tra le numerose trasmissioni televisive cui ha partecipato, in qualità di violoncellista, ricordiamone alcune: Buona domenica, 30 ore per la vita, Una volta al mese, Vincerò, Concerto in Vaticano, Note di Natale, Festivalbar, Ricomincio da 20, “Io canto” 5 edizioni, Questi siamo noi (Canale 5), Concerto in Campidoglio, Torno sabato, Taratatà, Oscar della TV, Festival di Sanremo (quattro edizioni), Pavarotti and friends, Premio Tenco, Sanremo si nasce (Rai 1), Viva Napoli (7 edizioni),Bravo bravissimo, Una serata…bella 5 edizioni (Rete 4), Night Express, Musica for Asia (Italia 1), Roxy Bar (Telemontecarlo), 20 anni che siamo italiani (Rai 1), etc.

Nell’ambito della musica pop ha collaborato in sala d’incisione, in tournèe ed in trasmissioni televisive con quasi tutti gli artisti italiani di oggi e di ieri. Da ricordare: una lunga tournèe europea con il cantautore Paolo Conte, che lo ha portato a suonare nei più prestigiosi teatri europei (Parigi, Londra, Amsterdam, Lussemburgo, Berlino, Lione, Amburgo, Francoforte, Bruxelles, Montecarlo, Roma, Milano, Napoli, Festival jazz di Montreaux, Zurigo, Ginevra, Vienna, ecc.) e a registrare 6 album. Tournèe in Europa e in Libano con Andrea Bocelli, concerti con Solomon Burke (una delle massime celebrità della black music mondiale) nella prestigiosa Royal Albert Hall di Londra e presso the Bridge Water di Manchester; tra i più noti, ricordiamo Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Ivano Fossati, Roberto Vecchioni, Sergio Endrigo, Vinicio Capossela, New Trolls, Ron, Umberto Tozzi, Enrico Ruggeri, Fiorella Mannoia, Claudio Baglioni, Gigi D’Alessio, Angelo Branduardi, Ornella Vanoni, Fabio Concato, Renato Zero, Gino Paoli, Franco Battiato, Luca Carboni, Pooh, Angelo Branduardi, Renato Carosone, Gino Vannelli, Tina Turner, Ray Charles, Dionne Warwich, Lionel Ritchie, Demis Roussos, ecc. E inoltre ha lavorato con i migliori arrangiatori/direttori tv: Pippo Caruso, Renato Serio, Peppe Vessicchio, Roberto Pregadio, Augusto Martelli, Demo Morselli, Massimiliano Pani, Natale Massara, Adriano Pennino, Lucio Fabbri, Maurizio Fabrizio.

In ambito classico concerti e registrazione (Victor JVC) presso la Philia Hall di Tokyo; nel 2003 ha suonato al Lincoln Center di New York con l’Orchestra Sinfonica d’Italia. Inoltre, nel 1990 con il Marangolo Quartetto Orizzontale si è esibito al Festival del Jazz di Montreal-Canada (unica formazione italiana) e con il medesimo ha registrato le musiche per la trasmissione “Cammin leggendo” di Vittorio Gassman.

Ha lavorato con: Severino Gazzelloni, Luciano Pavarotti, Katia Ricciarelli, Josè Carreras, Cecilia Gasdia, Giuseppe Di Stefano, Alirio Diaz, Richard Galliano, Luis Bacalov, Franco Piersanti, Carlo Crivelli, Andrea Morricone, Lando Buzzanca, Ugo Pagliai, Enrico Beruschi e centinaia di artisti italiani e stranieri.

Con New Art Ensemble ha inciso per la PolyGram “Rhapsody in blue” con Bruno Canino al pianoforte e “Live in Paris”, registrato dal vivo in un concerto alla Salle Gaveau di Parigi.

Attivo in campo musicale nel settore organizzativo, dà vita nel 2001 al Festival Internazionale A.F. Lavagnino “Musica e cinema”, del quale è Direttore Artistico, cosiccome dell’annesso Concorso Internazionale di composizione di musica per immagini.

Ha ideato, insieme allo scienziato Franco Malerba (1° astronauta italiano), lo spettacolo/recital “Viaggio nello spazio, parole, musica e immagini”.

E’ Presidente dell’Associazione Alexandria Classica/Orchestra Classica di Alessandria e Vice Presidente dell’Associazione musicale “Alfredo Casella” di Novi Ligure.

E’ primo violoncello del celebre gruppo Rondò Veneziano, con il quale si esibisce nei più prestigiosi teatri Europei sotto la direzione del suo ideatore Gian Piero Reverberi.

E’ spesso invitato a far parte di giurie in concorsi nazionali ed internazionali, in Italia e all’estero.

Riceve dal Centro Studi “In Novitate” di Novi Ligure il riconoscimento Premio “Torre D’oro 2005” ed è membro del Rotary Club Gavi Libarna.


Åsa Birgitta Marcusson – Segretario Tesoriere

Asa Marcusson

Figlia d’arte è nata ad Örebro (Svezia) e si è dedicata giovanissima alla musica nella sua città natale prendendo contemporaneamente la maturità linguistica. Studia violino e canto, ma deve molto nella sua formazione all’esperienza corale della grande tradizione nordica e specialmente all’esperienza corale da camera dove ha partecipato in qualità di solista in concerti di musica sacra e oratoriale specializzandosi nell’interpretazione sempre cameristica di musicisti nordici come Alfven, Wideen e Grieg; svolge anche attività didattica insegnando prima al Liceo ad indirizzo musicale e poi all’Università di Örebro. Trasferitasi in Italia studia canto artistico al Conservatorio di Pesaro con Emma Raggi Valentini svolgendo contemporaneamente attività solistica in gruppi di musica antica dove viene scelta a coprire numerosi ruoli in concerti tenuti dall’ensemble Ars Antiqua di Pesaro. Termina brillantemente gli studi al Conservatorio “N. Paganini” di Genova con Gabriella Ravazzi e partecipa a numerosi spettacoli dedicati ai giovani organizzati dal corso di didattica del Conservatorio e contemporaneamente si interessa di musica sperimentale mettendosi a disposizione dei gruppi di produzione “L. Dallapiccola” diretti da Gian Marco Bosio dove si fa notare per professionalità e serietà nella realizzazione di numerosi concerti sulla musica del ‘900. In seguito la troviamo come assistente di Gabriella Ravazzi nei corsi di perfezionamento vocale a Diano Marina ed in quelli di Bordighera e viene chiamata a partecipare a commissioni di canto, musica da camera e canto corale in concorsi nazionali ed internazionali. Già insegnante di ruolo nelle scuole medie di Stato unisce all’insegnamento l’attività artistica fondando e dirigendo il coro di voci bianche “Rebora” dell’omonima scuola di musica di Ovada (AL) e partecipa attivamente al coro da camera “L. Dallapiccola” con il quale registra alla RAI di Genova musica del ‘900 come i “Nonsense” di Petrassi e “Malmaritati e Malammogliati” di Dallapiccola; inoltre con lo stesso gruppo si dedica all’esperienza teatrale realizzando “Treemonisha” di S. Joplin, “Don Pasquale” di G. Donizetti e “Falstaff” di G. Verdi sotto la direzione di Peiretti, Muller, Amisano e Bosio. Di grandi prestigio e successo la realizzazione di “Jephte” di Carissimi in forma scenica al Ridotto del Teatro alla Scala di Milano.
Ha lavorato come insegnante per il C.U.T. di Genova (Centro Universitario Teatrale). E’ titolare della cattedra di canto lirico presso l’Istituto Musicale “Alfredo Casella” di Novi Ligure.